Sei in: Home Ricette regionali Puglia Scarcella barese

Tag utili:

Scarcella barese

Scarcella barese

Difficoltà: difficoltà 2
Tempo: 80 minuti
Note Aggiuntive: dosi per 1 scarcella barese dal diametro di circa 24 cm

Ingredienti

500 g di farina 150 g di zucchero ½ bustina di lievito in polvere per dolci 100 ml di olio extravergine d’oliva 100 ml di latte 4 uova (3 intere + 1 albume) La scorza grattugiata di 1 limone Sale q.b. Codette colorate di zucchero q.b.
Allegra e gustosa, la scarcella barese è un dolce perfetto per festeggiare la piacevole ricorrenza di Pasqua: una ciambella biscottata che nasconde nell’impasto due uova intere. La ricetta tipicamente pugliese è piuttosto semplice e ci fa riscoprire l’arte culinaria di una delle regioni più affascinanti del nostro paese.

Preparazione:
Versate in un ampio recipiente la farina, lo zucchero, il lievito e un pizzico di sale, mescolate velocemente gli ingredienti farinosi e create un solco al centro, in cui verserete 1 uovo sbattuto, la scorza grattugiata del limone, l’olio evo e il latte fatto intiepidire. Lavorate l’impasto con delicatezza fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo e morbido.

A questo punto staccate dall’impasto un pezzetto poco più piccolo di un pugno di una mano e tenetelo da parte. Dividete il resto della pasta in tre porzioni e lavoratele su una spianatoia infarinata al fine di formare dei filoncini: componete una treccia e chiudetela a cerchio.

Incastonate 2 uova, che nel frattempo avrete fatto rassodare e raffreddare, nell’impasto della vostra ciambella, posizionandole dove preferite. A tal fine realizzate una lieve cavità nella ciambella premendo con delicatezza la mano, ponetevi le uova e bloccatele con due striscioline di impasto poste a griglia e ottenute lavorando la pasta tenuta da parte.

Sbattete l’albume dell’uovo rimasto e spennellate con esso la superficie del vostro dolce, dopodiché ponetelo in una teglia unta con dell’olio evo e inseritelo in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti.
Trascorso il tempo, sfornate la scarcella barese, decoratela con una pioggia di codette colorate di zucchero e servitela in tavola tiepida. Buona Pasqua!

Accorgimenti:
Se l’impasto della scarcella barese fa fatica ad ammorbidirsi, aggiungete ancora un po’ di latte tiepido: il composto finale dovrà essere soffice e privo di grumi.

Idee e varianti:
La scarcella barese solitamente viene realizzata nelle più diverse forme. Per un dolce tipicamente pasquale, provate a realizzarlo a forma di campana: sarà bellissimo oltre che buonissimo! Anche le decorazioni possono essere soggette a varianti: tra queste ricordiamo il rivestimento di zucchero a velo oppure le decorazioni con la glassa al cioccolato.
Con la ricerca per ingrediente risparmi tempo.
Puoi trovare tantissime ricette a partire da un ingrediente specifico.
Ogni mese una nuova ricetta per te
direttamente nella tua Mailbox!
Confermo di aver preso visione dell'informativa della privacy
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali